La Cripta e l'incubo

La Cripta e l'incubo

13,00€
Non disponibile

Etichetta: Shendene
Codice articolo: vho0128
Categoria: VHS » Film Horror
Caratteristiche
Anno: 1963
Regista/Autore: C. Mastrocinque
Tipologia: Nuovo
Trama

Una donna viene misteriosamente uccisa e nel castello dei conti Karlstein la contessina Laura (Adriana Ambesi) si sveglia di soprassalto urlando che sua cugina è morta. Non è la prima volta che Laura ha queste sensazioni, sempre rivelatesi veritiere. Friedrich Klauss (José Campos) arriva al castello: è atteso dal conte (Christopher Lee) che, conoscendo le sue eccezionali doti di restauratore, gli affida il compito di evocare dalle tenebre del passato la figura della sua antenata Sheena di Karlstein e di ricostruirne le sembianze. Sheena, accusata di stregoneria, era morta crocifissa. A cena Klauss fa conoscenza con Laura, triste e tormentata, e ne è attratto. Studiando vecchi documenti, Klauss apprende della maledizione lanciata da Sheena contro la sua stessa famiglia che l'aveva messa a morte. Nei sotterranei, Laura, nuda come da manuale, evoca Sheena in un rituale magico con l'aiuto della connivente governante Rovena. Ispirato a #Vedi#Carmiladi Sheridan Le Fanu, ne unisce la linea narrativa con altra ispirata alla tradizione gotica italiana (#Vedi#La maschera del demonio) rappresentata dalla maledizione di una strega e dalle sue conseguenze su una nobile famiglia. La cupa e morbosa atmosfera creata con notevole eleganza figurativa da Camillo Mastrocinque (regista attivo in molti generi, ma soprattutto in quello comico con parecchi film di Totò) avvolge il film come un sudario, dando ampio spazio a pulsioni lesbiche tipiche delle traduzioni cinematografiche del famoso romanzo breve di Le Fanu. Rispetto alla fonte, è però curioso e originale il suggerimento di una possibile inversione di ruoli tra le due ragazze protagoniste della relazione lesbica. Suggestive e di notevole bellezza le ambientazioni e inventivi alcuni spunti prettamente visivi (la mano del morto con cinque candele sulle dita a rischiarare il percorso di Rovena che cerca la verità). La trama ha sufficienti sviluppi e risvolti da rendersi sempre interessante, tra lampi, tuoni e lugubri passeggiate tra le segrete del castello. Christopher Lee guida con autorevolezza il cast in uno dei suoi migliori ruoli tra quelli non sempre memorabili che il cinema italiano gli aveva offerto in quegli anni. Le scenografie sono di Demofilo Fidani (1914-1994), poi regista in proprio di molti film (tra cui l'incredibile Kar-zan, il favoloso uomo dela giungla), qui con lo pseudonimo di Demos Philos

Chi ha comprato questo articolo ha comprato anche uno di questi
MissingVideo.com © 2021 - Realizzato da StudioWeb76.com