La Bestia

La Bestia

5,00€
Non disponibile

Etichetta: Cvr
Codice articolo: vers0177
Categoria: VHS » Film Erotico
Caratteristiche
Anno: 1975
Regista/Autore: W. Borowczyk
Tipologia: Ex Noleggio
Trama

La giovane inglese Lucy (Lisbeth Hummel) arriva con la zia in una villa nella campagna francese per conoscere il suo promesso sposo Mathurin (Pierre Benedetti), con il quale ha scambiato un notevole numero di lettere d'amore (senza sapere che, per lui, le scriveva il padre). Mathurin è molto particolare, l'aspetto non è eccessivamente strano, ma è circondato da un'aura selvaggia che il padre cerca inutilmente di cancellare facendolo rasare e imbellire. Nella vicenda si inserisce, conferendole un tono magico e misterioso, la leggenda della Bestia che avrebbe violentato un'antenata (Sirpa Lane) della famiglia francese donandole anche un figlio. Dopo un inizio figurativamente spoglio che tende a rendere lo squallore della campagna autunnale, La bestia si trasforma ben presto in un capolavoro del surreale e dell'onirico, dove le implicazioni psicoanalitiche si fondono mirabilmente con il sogno e il sogno con la realtà. La carica sessuale repressa di Lucy, tenuta a bacchetta da una zia vittoriana, viene liberata dalla storia della Bestia che la porta a fantasie masturbatorie notturne nelle quali s'identifica con la donna violentata. Nel sogno-leggenda, dopo l'unione sessuale la Bestia viene uccisa dalla donna e, quando Lucy si alza, eccitata e timorosa, per raggiungere senza essere vista la stanza del promesso sposo troverà una terribile sorpresa. In questo delirio onirico-erotico, la storia della Bella e della Bestia viene rivisitata freudianamente alla ricerca degli stimoli sessuali che il mostruoso può suscitare in una personalità repressa come quella della giovane inglese. Da questo punto di vista, il film è un chiaro apologo contro la repressione sessuale, ma non può essere ridotto solo a questo. La fusione tra reale e irreale e la sostanziale ambiguità delle immagini sono il pregio migliore di un film che riesce anche a tratteggiare con gusto una serie di caratteri minori e che, soprattutto con un accorto montaggio di immagini oggettive e soggettive, riesce a creare un'atmosfera di inquietanti suggestioni e magici simbolismi. Da vedere assolutamente nella versione integrale. Assieme a I racconti immorali, di cui questo film avrebbe dovuto inizialmente essere un episodio, la riuscita migliore del polacco Borowczyk (1923-2006), autore efficace e singolare

Chi ha comprato questo articolo ha comprato anche uno di questi
MissingVideo.com © 2022 - Realizzato da StudioWeb76.com