Voci dal profondo

Voci dal profondo

14,90€
Non disponibile

Etichetta: Raro video
Codice articolo: dho0315
Categoria: DVD » Film Horror
Caratteristiche
Anno: 1991
Regista/Autore: L. Fulci
Tipologia: Nuovo
Trama

Disturbato dal pianto del bambino, Giorgio Mainardi (Duilio Del Prete) smette di fare l'amore e, armato di coltello, lo fa tacere squarciandogli il petto. Si tratta però di un incubo della mamma che va a verificare: il figlio dorme tranquillamente. Giorgio invece muore di emorragia interna sputando sangue, nonostante gli sforzi dei medici. La matrigna di Giorgio cerca invano di opporsi all'autopsia e incarica suo figlio Mario (Pascal Persiano) di richiamare a casa per il funerale la figlia di Giorgio, Rosy (Karina Huff). Ad attenderla, la ragazza trova Gianni (Lorenzo Flaherty). Il padre si era fatto detestare da molti, compresi alcuni dei suoi familiari che avevano molti motivi per volerlo morto, ma Rosy gli voleva bene ed è a lei che lo spirito di Giorgio si rivolge perché scopra il responsabile della sua morte. Da un racconto di Lucio Fulci pubblicato dalla “Gazzetta di Firenze”. Per il soggetto e la sceneggiatura, Fulci si fa aiutare dagli esperti Daniele Stroppa e Piero Regnoli. Il risultato è un film diseguale che trasmette una visione pessimistica della vita e dell'istituto familiare in particolare. La prima parte, dopo un inizio piuttosto forte, è efficace nel tratteggiare con rapidi flashback il defunto e i suoi rapporti con i familiari e nel dare corpo al nido di vipere che si trova sotto la patina di una apparente rispettabilità. Interessante è anche l'idea che un uomo che ha vissuto da egoista cerchi di scoprire la verità sulla sua morte attraverso la figlia, l'unica persona che ha veramente amato e che lo mantiene vivo come spirito attraverso la forza del ricordo. Purtroppo, però, l'indagine procede a rilento e produce esiti scontati. Fulci dirige con partecipazione trovando nella decadenza e nella corruzione materia adeguata alle sue corde ma, pur piazzando alcune immagini bizzarre, non riesce a nascondere la banalità della seconda parte. Gli zombie fulciani ricompaiono in un incubo di Pascal Persiano. Il cast non è eccezionale. Duilio Del Prete è adeguato, Karina Huff è carina e offre qualche timida scena di nudo, ma non è sempre convincente. Paolo Paoloni fa il nonno immobilizzato e guatante dalla sedia a rotelle, sorta di poco incisiva versione maschile di Teresa Raquin. Lucio Fulci si ritaglia un cameo come medico che esegue l'autopsia. Musiche di Stelvio Cipriani

Chi ha comprato questo articolo ha comprato anche uno di questi
MissingVideo.com © 2020 - Realizzato da StudioWeb76.com