Non si deve profanare il sonno dei morti

Non si deve profanare il sonno dei morti

19,99€
Disponibile

Etichetta: No Shame
Codice articolo: dho0252
Categoria: DVD » Film Horror
Caratteristiche
Anno: 1974
Regista/Autore: G. Grau
Tipologia: Nuovo
Trama

Una macchina elettronica creata per far impazzire e quindi distruggere i parassiti che danneggiano le colture agricole ha come effetto collaterale di risvegliare i morti. La tesi del film è infatti che un dispositivo in grado di agire sui sistemi nervosi elementari, come quelli degli insetti, può anche produrre effetti sui neonati, il cui sistema nervoso è in formazione, e su coloro che sono appena morti, che avrebbero qualche residuo di attività neurologica. Un prototipo di questa macchina è in funzione in una località della campagna britannica con la conseguenza che ben presto i morti tornano a vivere e a uccidere. Una coppia di giovani, George (Ray Lovelock) ed Edna (Cristina Galbó), trovatasi in mezzo ai drammatici avvenimenti, coglie il collegamento tra le stragi e la macchina, ma l'autorità, rappresentata dal rude e sbrigativo poliziotto McCormick (Arthur Kennedy), è colpevolmente dura d'orecchi. La spiegazione “scientifica” del risveglio dei morti è naturalmente discutibile, ma è emblematico che la responsabilità dell'ecatombe sia attribuita a un'attività umana in contrasto con il rispetto dell'ecosistema. Forte è anche la critica sociopolitica del film che pone in contrasto la disinibita ribellione giovanile rappresentata da Lovelock con il fascismo bieco e cinico del poliziotto. Il finale è amaro, a #Vedi#La notte dei morti viventi (che questo film richiama nei temi, con intelligenza e originalità), con un sottofinale antiautoritario piuttosto riuscito. Tra alcune finezze di regia e qualche ingenuità narrativa, Grau, autore interessante, cattura almeno in parte il clima pessimistico del classico di Romero, comunicando un forte disprezzo per l'establishment e le forze dell'ordine e firmando uno dei primi horror compiutamente ecologici. Ottimi i trucchi di Giannetto De Rossi. Dopo essere uscito senza particolare successo con il suo titolo, è stato distribuito nuovamente come Da dove vieni? (per cercare di lucrare sul successo di #Vedi#Chi sei?) e poi ancora con il titolo Zombi 3(per ripetere il tentativo dopo il successo di #Vedi#Zombi 2), prima che uscisse il “vero” #Vedi#Zombi 3

Chi ha comprato questo articolo ha comprato anche uno di questi
MissingVideo.com © 2020 - Realizzato da StudioWeb76.com