La Casa delle ombre lunghe

La Casa delle ombre lunghe

9,99€
Disponibile

Etichetta: DNA
Codice articolo: prd13550
Categoria: DVD » Film Horror
Caratteristiche
Anno: 1983
Regista/Autore: P. Walker
Tipologia: Nuovo
Trama

Una chiara operazione rétro, pur essendo ambientata nella contemporaneità. L'intento dichiarato è quello di riunire un cast d'eccezione, ma proprio il cast detta il tono del film perché se i tempi (l'epoca degli slashere dei serial killer) celebrano quello che Pete Walker, con #Vedi#Nero criminale, aveva prefigurato in anticipo (gli horror urbani e crudeli), non era possibile fare un film del genere con Cushing, Lee, Price e Carradine. La scelta di una commedia horror vecchio stile però, anche in questi termini, è commercialmente perdente perché la situazione è una delle più fruste e sfruttate nella storia del genere: uno scrittore (Desi Arnaz jr), per scommessa col suo editore, deve andare a scrivere il suo nuovo libro in una vecchia casa misteriosa. Detto questo, il film non è brutto come, all'epoca, la maggioranza dei critici, anche quelli di genere (probabilmente allettati da tali cast e regia), sentenziò. Il film, in effetti, è riuscito in relazione al suo conceptoriginario: riunire i maestri dell'horror in quel momento ancora vivi e divertirsi con il genere. Walker usa tutti i luoghi comuni e i trucchi tipici: personaggi bizzarri, scricchiolii, ambienti sovraccarichi e oscuri, pannelli scorrevoli e passaggi segreti. Inoltre, aggiunge citazioni cinefile (criptiche e evidenti), fa recitare i suoi divi in una situazione di completo agio, traendone alcune interpretazioni riuscite. Peter Cushing è tra quelli che escono meglio, sfruttando con abilità l'opportunità di recitare un personaggio pauroso, molto diverso da quelli che l'hanno portato al successo. Sheila Keith si lancia in una bizzarrissima e stridula cantata, voce e piano, dalla Forza del destino di Verdi, uno dei (pochi) momenti genuinamente sublimi del film. John Carradine con la papalina in testa fa la parodia della parodia di se stesso. Christopher Lee e Vincent Price sono più col pilota automatico, ma anche loro sono evidentemente contenti di essere della partita. Sarebbe stato più bello se avessero potuto interpretare veri personaggi di una storia interessante, ma non si può avere tutto

Chi ha comprato questo articolo ha comprato anche uno di questi
MissingVideo.com © 2020 - Realizzato da StudioWeb76.com