Il Signore del male

Il Signore del male

24,99€
Non disponibile

Etichetta: Dall'Angelo
Codice articolo: prd14091
Categoria: DVD » Film Horror
Caratteristiche
Anno: 1987
Regista/Autore: J. Carpenter
Tipologia: Nuovo
Trama

Nei sotterranei di una chiesa americana, i seguaci di una setta cristiana (la confraternita del sonno) custodiscono da secoli l'essenza stessa del male: un liquido cangiante e luminosamente verdastro che rappresenta lo spirito del figlio di Satana. Il cilindro che lo contiene ha milioni di anni e adesso sta per aprirsi. Un sacerdote, Padre Loomis (Donald Pleasence), rendendosi conto di quanto sta accadendo invita un professore a studiare il caso per dare evidenza scientifica al fenomeno e avvisare l'umanità del pericolo che incombe. Un gruppo di scienziati e di studenti, armato di computer e tecnologia varia, si chiude nel sotterraneo, mentre all'esterno decine di barboni guidati dallo spirito malvagio (che psicocineticamente comincia a manifestarsi) osservano, stringendo d'assedio la chiesa. Una folle notte di orrore sta per sopraggiungere. Qui Carpenter sfiora il capolavoro, partendo da uno spunto inquietante, ma risolvendolo in modo banale. L'orrore cosmico di stampo lovecraftiano sotteso in un inizio angosciante, l'ambientazione cupa nella chiesa, il clima claustrofobico in cui è immerso il film e alcuni genuini tocchi di magico orrore lasciano infatti il posto a un risultato nel quale l'“essenza stessa del male” è in fondo un mostro come gli altri, come se l'immaginazione di Carpenter si fosse esaurita nelle premesse. Comunque, il film resta interessante. Il disorientamento di fronte a un contrasto tra Bene e Male che si fa sfumato e incomprensibile è ben rappresentato dalla sgomenta figura interpretata da Pleasence e anche da quella del bizzarro filosofo che deve arrendersi di fronte all'incommensurabile. Pur non riuscendo a sviluppare appieno (ma era difficilissimo) un tema così metafisico e ambizioso, Carpenter firma uno dei suoi film più angoscianti, coinvolgenti e sperimentali. Dopo una prima parte di lineare accumulo della suspense, nella seconda la trama viene spezzata e stravolta, per piegarla alle esigenze di scene singole di inquietante drammaticità. La musica, di Carpenter e Alan Howarth, cupa e ossessiva, dà il tono giusto a un incubo che tocca le paure ancestrali dell'uomo. Tra i barboni che assediano, si nota Alice Cooper, nota rockstar

Chi ha comprato questo articolo ha comprato anche uno di questi
MissingVideo.com © 2020 - Realizzato da StudioWeb76.com